Geometrie dell’equilibrio – Lattecaldo (CH)

Il progetto per il concorso indetto dal Comune di Breggia in Ticino ha l’obiettivo di ampliare la scuola elementare e di realizzare una nuova scuola dell’infanzia, confrontandosi con il paesaggio di Lattecaldo e l’intervento del 1974.

La prima operazione progettuale consiste nell’ampliamento della scuola esistente, seguendo la morfologia e l’orientamento del progetto dell’architetto Finzi. La mensa e i relativi servizi si collegano all’atrio della scuola, in posizione baricentrica rispetto alle altre funzioni, seguendo le indicazioni per un possibile ampliamento già presenti nel progetto esistente. E’ possibile identificare un nuovo asse di servizi, perpendicolare alle aule, in cui la nuova mensa si affianca alla palestra e ai laboratori. L’impianto della scuola elementare resta invariato ed estremamente semplice e razionale. Il collegamento avviene in modo diretto, senza uscire dall’esterno, e i ragazzi possono mangiare a contatto con lo spazio aperto.  Il nuovo volume accoglie anche i servizi di supporto per la preparazione dei pasti. La cucina diventa la vera connessione tra le due del progetto, tra la scuola elementare e la scuola dell’infanzia. La preparazione e la distribuzione del cibo diventa il punto di contatto tra le due parti e la transizione tra l’impianto ortogonale e quello organico aperto al paesaggio.

La seconda operazione progettuale è quindi costituita da un volume semplice, che ruota leggermente rispetto all’impianto della scuola elementare e si apre alla vista del contesto, seguendo l’orografia del terreno. Viene mantenuto e valorizzato il cono visivo verso valle e le nuove aule si affacciano verso la montagna, con un orientamento ottimale dal punto di vista dell’illuminazione naturale. La scuola dell’infanzia si trova a un livello inferiore rispetto alle aule e ai servizi principali di quella elementare, mantenendo separati i flussi di circolazione delle due scuole.

L’accesso avviene attraverso una rampa che delimita il campo da calcio della scuola elementare. Una piazza permette all’autopostale di raggiungere l’ingresso dell’edificio e di effettuare il carico-scarico della cucina. Un nuovo sistema di rampe collega i diversi livelli della scuola elementare e allo stesso tempo separa gli spazi aperti delle due scuole.

L’edificio della scuola dell’infanzia si accosta alla collina, definendone il profilo. La copertura leggermente inclinata ne segue l’andamento. Il volume è organizzato su due livelli, al piano terra l’ingresso e gli spazi per gli insegnanti, quindi lo spazio delle attività tranquille delle due sezioni, che vengono divise dal portico didattico e dai refettori. Al piano superiore si trovano invece lo spazio per le attività di movimento e per il riposo. Gli spazi interni sono in stretta relazione con il paesaggio che viene incorniciato dalle finestre. Il volume è tangente ala montagna e un leggero scostamento permette di portare luce naturale nel corridoio.

INFO PROGETTO

Indirizzo
Ronco-Laure 7, 6835 Morbio Superiore, Svizzera.

Committente
Comune di Breggia in Ticino

Progetto
2018

Related Works