Asilo nido | Montemurlo (PO)

L’intervento prevede la realizzazione del nuovo edificio e la sistemazione parziale dell’area pertinenziale, relativa al  parcheggio, mediante stabilizzato e recinzione perimetrale a maglia sciolta; il completamento delle opere esterne saranno oggetto di un successivo appalto.
In questa fase si realizzerà il nuovo asilo mantenendo l’attività dell’attuale nido posto in via Rosselli, evitando quindi di ricorrere ad altre strutture provvisorie e dover investire ulteriori somme economiche da parte dell’ Amministrazione comunale.
Il progetto conserva la pianta a forma rettangolare, ciò a seguito della particolare morfologia del terreno che presenta un declivio sull’asse nord – sud, pertanto si è ritenuto necessario posizionare il lato lungo dell’edificio sull’asse est-ovest in modo da ridurre gli scavi di sbancamento e le altezze della scarpata, oltre naturalmente a fattori legati alla bioclimatica dovendo disporre tutte e 3 le sezioni sul fronte sud dell’area.
INFO PROGETTO

Indirizzo
Via Morecci – Montemurlo (PO)

Committente
Amministrazione Comunale di Montemurlo

Progetto
2018

Realizzazione
In corso

L’accesso all’asilo è previsto all’interno del plesso scolastico dal lato sud mediante un percorso carrabile che conduce ad un parcheggio posto sul lato ovest dell’area di intervento. 
In merito ai materiali e alla tecnologie previste nel progetto, la struttura portante per le partizioni verticali è stata pensata in legno con sistema  platform,  mentre con travi e travicelli a vista per la parte che interessa sezioni ed ufficio educatori.
In merito alla parte impiantistica, l’edificio sarà di tipo passivo Nzeb; è previsto un impianto di riscaldamento con pannelli radianti a pavimento e un sistema di ricambio d’aria con Vmc, per quest’ultima si prevede la posizione sulla facciata lato nord in corrispondenza del fronte cieco. L’impianto elettrico sarà realizzato con corpi illuminanti a led e sistemi domotici e, come fonti alternative si prevede un impianto fotovoltaico di tipo cristallino e di potenza tale da rendere l’edificio autosufficiente.


 

Related Works